Singing in Graveyards

di Bradley Liew

Pepe, imitatore sessantottenne di una leggenda del rock filippino, vive solo ai confini fra realtà, immaginazione e misticismo. Un giorno gli viene finalmente data l’opportunità di aprire un concerto del suo idolo, ma dovrà fare qualcosa che nessuno dei due ha mai fatto prima – scrivere una canzone d’amore.

Bradley Liew

È un filmmaker malese indipendente di 26 anni, attivo come regista, direttore della fotografia e produttore in Malesia e nelle Filippine. È uno studente dell’Asian Film Academy, della NAFF Fantastic Film School, di Berlinale Talents e della Locarno Filmmakers Academy. Il suo primo lungometraggio, Singing in Graveyards, ha ricevuto il supporto del Visions Sud Est Production Support Fund ed è stato premiato con il Most Promising Project Award al primo Southeast Asian Film Lab. Come produttore, sta lavorando al prossimo progetto di Lav Diaz, When the Waves Are Gone.

Note di Regia

Agli inizi del 2013 ho incontrato, sul set di un film, Pepe Smith, un uomo di 66 anni dotato di un carisma straordinario e un’icona del rock, una leggenda, una sorta di Mick Jagger delle Filippine. Era molto affascinante e gentile, una persona piena di energia, tuttavia, man mano che le riprese avanzavano, mi sono accorto che spesso, fra un ciak e l’altro, si sedeva in disparte. A volte era circondato da molte persone, ma spesso sembrava solo, immerso nei suoi pensieri. Una volta terminate le riprese siamo rimasti amici e un giorno gli ho chiesto di parlarmi della sua musica: mi ha rivelato di non aver mai scritto una canzone d’amore. Quando gli ho chiesto perché, mi ha detto che non gli era mai venuta l’ispirazione per scriverne una, ma che se la sua musica faceva felice la gente, lui si sentiva comunque soddisfatto. Mentre mi spiegava queste cose, ho sentito una grande tristezza nella sua voce, una tristezza che mi è rimasta addosso. Era davvero possibile che quest’uomo di quasi settant’anni, una rock star che aveva avuto una vita così piena, non si fosse mai davvero innamorato? Questo è un film sul passare degli anni e sulla nostra condizione di esseri mortali, su come ciascuno debba fare i conti con le conseguenze delle proprie azioni e su come non si possa combattere quel che davvero siamo dentro.

Dati Tecnici

Titolo: Singing in Graveyards

Titolo Originale: Singing in Graveyards

Genere: Drammatico

Durata: 2h 23"

Regia: Bradley Liew

Sceneggiatura: Bianca Balbuena, Bradley Liew

Fotografia: Larry Manda

Montaggio: Bradley Liew

Musiche: Pepe Smith

Produzione: Epicmedia Productions Inc.

Distribuzione: M-Appeal World Sales

Interpreti: Pepe Smith, Lav Diaz, Bernardo Bernando, Mercedes Cabral, Bernardo Bernando, Susan Africa, Ely Buendia, Sunshine Teodoro

Calendario delle Proiezioni nel Triveneto e Alto Adige